BLOCK NOTES

Cor Meum

­­Cor Meum testo e foto: Antonella Di Girolamo Il cuore, quello almeno, lo abbiamo tutti. E’ un organo, è un muscolo, è innegabile. Ma cosa c’è nel cuore? Cellule e tessuti o vi alberga qualcosa di più effimero ma potenzialmente potente ? Forse c’è dell’altro. E’ lì che si trova la misericordia ? E’ lì che si ricorda ? E’ lì che l’Io diventa il Noi ? C’è qualcosa, che quando si ascolta, attiva pensieri, energie e sguardi che arrivano […]

Leggi tutto

IL REGALO DI NATALE

testo e foto: © Antonella Di Girolamo IL REGALO DI NATALE Il citofono: oggetto in disuso. Quasi. Oramai. Il mio citofono è complesso, oltre cento nomi e altrettanti numeri. Alcuni tasti hanno il simbolo dell’asterisco e del cancelletto, altri quelli del campanello e della chiavetta. Gli amici, trovandosi davanti al citofono con decine e decine di nomi, ti avvertono con una telefonata “Sono sotto casa tua…caffè?” È più facile telefonare che cercare il nome o il numero dell’interno, e le […]

Leggi tutto

MA BELLA PER CHI?

MA BELLA PER CHI? Eutanasia, il tema del giorno Anni fa mi chiesero di realizzare una foto che illustrasse il tema dell’Eutanasia. Come sempre cercai, ascoltai, mi informai e forse capii qualcosa. Sicuramente imparai, ancora una volta, a non avere certezze. Quelle certezze che portano un’immagine ad essere “chiara, diretta e comunicativa perchè la vita è bella e può essere ancora bella” così mi dissero quando rifiutarono questa fotografia. Una domanda in questi anni non ha ancora trovato una risposta […]

Leggi tutto

Le interviste del se – Riccardo Pieroni

Se dovessi trasferirti in un pianeta lontano, dove resterai per un po’ di tempo, che foto porteresti con te? Nessuna. Sarei troppo occupato a scattare quelle del nuovo pianeta. Se un Artista ti chiedesse di poter attingere al tuo album di famiglia lo permetteresti ? Le fotografie appartengono a chi le guarda e l’opera si ri-genera ad ogni nuovo sguardo. Gli autori finali delle fotografie sono gli osservatori. Bisogna accettare la metamorfosi delle nostre immagini. Se questa operazione la compie […]

Leggi tutto

Le interviste del se – Flaminia Lizzani

Se dovessi trasferirti un pianeta lontano, dove resterai per un po’ di tempo, che foto porteresti con te? Forse porterei tre foto: cielo, mare, terra. Tre piccole polaroid. Se un Artista ti chiedesse di poter attingere al tuo album di famiglia lo permetteresti ? Perché ? Sì potrebbe attingere. Un artista che stimo. Mi piacerebbe trasformasse le fotografia in qualcosa di diverso, magari usando un altro linguaggio. Mi piacerebbe vedere come cambia lo sguardo, e avere nuovi stimoli per creare […]

Leggi tutto